HOME PAGE Il regolamento MAR 5 MAR MER 6 MAR GIO 7 MAR VEN 8 MAR SAB 9 MAR Scrivici







1. Matia Bazar
Messaggio d'Amore
Un anno dopo, gli Addams ce l'hanno fatta.
Aiuto! Sono Tornati!

2. Alexia
Dimmi come
Formula Elisa. Stile Baudo. La prima fuga del Festival.
Benvenuti a Discoring

3. Gino Paoli
Un altro amore
Il terzo posto è un premio alla carriera.
Un po’ più big degli altri

Tutti i campioni in gara




1. Anna Tatangelo
Doppiamente fragili
I Gazosa sono diventati grandi, e allora largo alla Syria di Sora
Bravo Bravissimo colpisce ancora

2. Valentina Giovagnini
Il passo silenzioso della neve
Raccoglie il testimone di Elisa, fa la sua figura
Enya di casa mia

3. Simone Patrizi
Se poi mi chiami
Un'altra simpatica macchietta si ripresenta al festival di Sanremo
Il Cantante giovane con i dread

Tutti i giovani in gara


Promossi, bocciati e rimandati da Festivaldisanremo.com
Alexia - Dimmi come
La fanno cantare dopo Mino Reitano, questo basta per darci una scossa. La canzone non ha pretese, cita a piene mani dai classici del soul, in primis il rispetto di Aretha Franklin, canzone che era già vintage ai tempi dei Blues Brothers. Come prima volta in Italiano preferivamo il pathos di Elisa. Quando entrano le ballerine sembra di essere a Domenica In. Ma data la concorrenza, ci toccherà di tifare Alexia.
Voto: 7, a Sanremo sembrava bellissima
Nino D'Angelo - Mari'
Chi l'avrebbe mai detto, che Nino D'Angelo - Khaled avrebbe portato al festival 2002 una delle canzoni più carine? Roba che giriamo in macchina la prossima estate, e passerà Nino D'angelo, e ci farà piacere.
Voto: 7 +, almeno ci mette di buonumore
Enrico Ruggeri - Primavera a Sarajevo
Ci spargiamo il capo di cenere: se la facevano la Bandabardò o i Modena City Ramblers non gridavamo al capolavoro, ma magari la ballavamo pure. In mezzo al festival 2002 svetta. A sorpresa, anche se ormai Bregovic lo conoscono tutti e il testo pecca di massimalismo.
Voto: 7, ci stupisce con un po' di coraggio.
Mariella Nava - Il cuore mio
Porta con grande dignità i suoi quasi 40 anni (hai capito, Fiordaliso). E siccome invece che al chirurgo si affida semplicemente al visagista, sembra addirittura carina. La canzone è una delle sue, un pelo più allegra del solito.
Voto: 6. Di artificiale c'è solo il fatto che sia tra i big.
Gazosa - Ogni giorno di più
Jessica ha un anno di più, e alla sua età si vede. L'effetto bravo bravissimo non paga più, e anche la canzone, nello sforzo di diventare grandi, è una rock ballad mediocre, che è gradevole ma non lascia granchè
Voto: 6, avete visto chi c'è in giro?
Filippa Giordano - Amarti sì
Bolerino lirico numero uno. Sembra uno scarto di Celine Dion del Titanic o un qualsiasi intermezzo musicale dei musical della Disney. Filippa è brava anche se in foto è molto più bella che dal vivo.
Voto: 5+, per quanto è brava (e'il minimo)
Patty Pravo - L'immenso
Dopo avere provato tutte le droghe del mondo pare essersi buttata sulla chirurgia plastica. Ha meno rughe di Vittoria Belvedere nonostante abbia il doppio dei suoi anni. Il pezzo è uno dei suoi più algidi, ricorda I giorni dell'armonia più che a E dimmi che non vuoi morire.
Voto: 5, peccato davvero
Gino Paoli - Un altro amore
Da quasi 20 anni fa la stessa canzone. E a forza di sentirla, ci resta sullo stomaco. Peccato, perché avrebbe tutte le carte in regola.
Voto: 5, occasione perduta.
Alessandro Safina - Del perduto amore
Bolerino lirico due. Prima che lui canti la Arcuri se lo mangia con gli occhi e rimarca quanto assomigli a George Clooney. Safina fa pensieri impuri, poi canta. Una canzone da Riccardo Fogli ultima maniera, con la voce impostata. Effetto orso Baloo nel libro della Giungla, ovvero da solito intermezzo nei musical a cartoni della Disney.
Voto: 4+, il + è per i complimenti della Arcuri
Fiordaliso - Accidenti a te
Sembra la madre del protagonista del film Brazil di Terry Gilliam. La canzone sarebbe passata inosservata nel 1982, nonostante lo sforzo di assomigliare a Mia Martini. Si fa consigliare il gommista da Spagna
Voto: 4 +, il + perché è intonata.
Gianluca Grignani - Lacrime dalla luna
In un pomeriggio di pioggia decide di scrivere una canzone dopo aver guardato buona domenica per 1 ora. Si chiude in camera ed inizia a suonare. La tipa nell’altra stanza non sente più la tv ed inizia a incazzarsi. Ferito nell’orgoglio lui decide di andare avanti per completare il pezzo. Sono ormai le 6 di mattina e dopo la 10a canna le idee sono a zero: come finire la canzone? Il sonno avanza… paparapapapà paparapapapà… facile come bere un bicchiere d’acqua… Varrebbe di più, ma si ostina a citare Vasco sortendo un più pacato effetto Antonacci
Voto: 4, il ragazzo non si impegna
Matia Bazar - Messaggio d'Amore
La cosa che più si nota è la tastiera a tracolla della Bontempi di Fabio Perversi, il polistrumentista che si è fatto crescere i capelli per non assomigliare a Salvatore Marino. Sono il gruppo da battere, ma la canzone è da live al Centro Commerciale.
Voto: 4. Il trono dei Jalisse sta vacillando.
Francesco Renga - Tracce di te
Un giovanissimo interprete, dice Baudo (ma se ha 34 anni!). La canzone non è malvagia, ma il tema della mamma morta francamente imbarazza. Si divincola con disinvoltura dal derby con i Timoria, ma non lascia -per ora- alcuna traccia.
Voto: 4. Le mamme si toccano.
Mino Reitano - La mia canzone
I suoi denti sono il primo dei grandi lavori del ministro Lunardi. Un vero e proprio capolavoro. Reitano riuscirebbe a mortificare qualsiasi cosa, figuriamoci i suoi pezzi. La canzone mortifica anche un genio delle liriche come Pasquale Panella.
Voto: E' il festival che dovrebbe rilanciare l'industria discografica, e allora siamo buoni e gli diamo 1
Loredana Bertè - Dimmi che mi ami
E' dimagrita 20 chili ma più che a Cher o a Tina Turner assomiglia a una ragazzina cicciona che si è immediatamente buttata sull'anoressia dopo le prime crisi adolescenziali. Ma per Pippo è sempre una ragazzina. La canzone è roba onesta, alla Biagio Antonacci, è lei che purtroppo non ne ha più.
Voto: 5 +, il + perché ci fa tenerezza.
Lollipop - Batte forte
Le Spice Girls fuori tempo massimo cantano, ballano, steccano, si muovono, e ci regalano uno dei momenti più esilaranti della kermesse.i tecnici del suono di Popstar sono più bravi di quelli di Sanremo. Le povere ragazze nei primi 2 minuti di canzone non sentivano niente e per un attimo abbiamo capito perché Bossari a Saranno Famosi è passato diritto alle televendite. Finale in crescendo, anche se poco aiutato dalla coreografia degna dei balletti della De Filippi. Ieri erano tutte in jeans, che dobbiamo aspettarci nei prossimi giorni?
Voto: 10. Diviso 5.
Fausto Leali & Luisa Corna - Ora che ho bisogno di te
Rifanno pari pari la gag di Ti lascerò, con Fausto che inizia e Luisa che lo segue in pista. La canzone è insignificante, e sembra La luce buona delle stelle di Ramazzotti-Patst Kensit. L'effetto è quello del karaoke nelle pizzerie dell'hinterland bresciano.
Voto: senza voto, intanto Leali si passa una settimana in riviera con la Corna e noi no
Zarrillo - Gli Angeli
Un onesto cesellatore della canzone (sempre la stessa anche per lui). Prova ad assomigliare a Richard Gere, ma la Arcuri non se ne accorge. In un ruolo in ombra, gioca anche una partita senza infamia e senza lode. Se vuoi essere un mediano a Sanremo, almeno mettici la grinta di Edgar Davids. Michele Zarrillo fa il suo mestiere con dignità, fondo (l'abbiamo già scritto l'anno scorso, ma anche lui ha fatto la stessa canzone, corbezzoli).
Voto: 5--, come nel 2001. Se lavorasse in banca non saremmo qui a giudicarlo
Daniele Silvestri - Salirò
Dopo le prime due sere scivola via quasi inosservato nonostante lo smoking. Sabato sera riscopre l'omonima febbre e porta un fuoriuscito dei Village People sul palco. Il balletto è il momento più emozionante di tutta la gara. Il pezzo è appena appena attuale, tra i Subsonica, i Moloko e il Dj Spinner, e Baudo lo classifica "innovativo".
Voto: 8. Anzi 8+ per il ballettino. Nel contesto, è da Biennale.
Timoria - Casa mia
i Collage tornano a Sanremo dopo aver scoperto che le droghe leggere ringiovaniscono. Altrochè Equipe 84, dentro a Casa Mia ci sono Questo folle sentimento della Formula 3 e soprattutto Svegliati amore con me di Alberto Fortis. nell’aspetto però…
Voto: 5. Sarebbe stata un capolavoro. Nel 1966.




Promossi e bocciati
I voti ai campioni
I voti ai giovani


sera per sera
Prima serata
Seconda serata
Terza serata
Finale Giovani
Finale Campioni


sera per sera
Prima serata
Seconda serata
Terza serata
Finale Giovani
Finale Campioni

Il festival ufficiale sul web
Il sito ufficiale del festival
La RAI
Il Comune di Sanremo


Fuori Target Online!!
Festival di Fuori Target
Sulle frequenze di Radio Città 103 Bologna
Radio Fujiko Bologna
info@fuoritarget.com

FastCounter by bCentral
Tutto il materiale di questo sito è di proprietà dei rispettivi autori.
Festivaldisanremo.com è un sito INDIPENDENTE, non ufficiale, non a scopo di lucro e non associato alla manifestazione nè alla RAI in alcun modo. Festivaldisanremo.com trasmette da un server che si trova a San Josè, California, USA, ed è soggetto alle leggi dello Stato di California, USA.

© 2002 Festivaldisanremo.com
WondersNeverCease

HOME PAGE Il regolamento MAR 5 MAR MER 6 MAR GIO 7 MAR VEN 8 MAR SAB 9 MAR Scrivici