Home Page | La Legge di Murphy | Perchè un sito su Sanremo? | Il Regolamento | Scrivi a festivaldisanremo.com


gIOVEDì 6 Marzo 2003
SANREMO IN TEMPO REALE
Ore 00.45. Per chi volesse capire, durante l'esecuzione di "All at Once" da parte di Serena Autieri i ballerini compongono con i loro corpi il classico simbolo della pace, lo stesso che è sulla chitarra di Britti.

Ore 00.35. Esecuzione convincente di Anna Oxa che interpreta "Brividi" portata all'Ariston da Rossana Casale nel 1986.

Ore 00.25. Camominghi. ZZZZZ.

Ore 00.20. Eiffel 65 e il loro coretto da curva che in realtà se la senti bene sembra Africa di Toto Cutugno. La maglietta No War questa sera la indossa il figlio di Alan Friedman.

Ore 00.17. L'effetto delle telecamere con il braccio mobile tutte intorno alla Ruggiero come i bracci meccanici tutti intorno alle Stilo al Lingotto è la cosa che più si ricorderà della sua esibizione.

Ore 00.15. Telepromozione. Se però noi invitiamo a cena una ragazza e facciamo l'occhietto al cameriere perchè ci serva della pasta surgelata lei ci abbandona al ristorante.

Ore 00.06. Per tutti coloro che vivono a nord di San Benedetto del Tronto, la canzone di Punjabi MC (pronunciato pangiamb emmeessei da baudo!) NON è in napoletano.

Ore 00.00. In modo velato, con la scusa di Gandhi, Baudo da il suo colpo alla botte e sottolinea il pacifismo del Mahatma. La parola Iraq resta comunque sempre lontana dalle luci dell'Ariston.

Ore 23.55. Panico. Sono saltati i monitor sul palco. Britti è vestito come Barbarossa che però aveva le scarpe da tennis. Il martello del festival, il pezzo che si canticchia e non ti molla mai.

Ore 23.50. Tira più un pelo de chica che un carro di buoi. A Sanremo 2003, abbiamo sentito anche questo. Rispetto alla scaletta, è saltato uno dei siparietti di Frassica. Ogni riferimento a misconosciute esperte di glamour presenti al festival è puramente casuale.

Ore 23.47. Come Celentano in "Chi non lavora non fa l'amore" a Sergio Cammariere viene concesso di ripetere la canzone al piano per aver lamentato un dettaglio tecnico.

Ore 23.43. I calciatori degli anni '70, Alan Sorrenti degli anni d'oro, il poster del film "Paz"", Sergio Cammariere. Un'acconciatura, un Baffo. Si è messo la camicia bianca per non essere vestito come Dylan Dog.

Ore 23.29. Chi è la persona che Pippo Baudo ha presentato come Alexia? Una performance più da musical che da festival, eppure questa sconosciuta, che va in onda nell'ora di maggiore audience, che ha la regia più amica di tutte, che è tra l'altro bravissima, e ha una canzoncina di pura accademia studiata a tavolino per l'applauso a scena aperta ci va a vincere il festival.

Ore 23.22. Fregoli Ruggeri (che quest'anno più che Bruce Willis ricorda il Pat Morita di Karate Kid)e Fregoli Mirò (che oggi ricorda il miglior Lou Reed) lottano per il podio. E qui a festivaldisanremo.com, non immuni al fascino del duetto e sensibili alla tematica, si fa il tifo per loro.

Ore 23.17. Baudo prova un giro di parole per non dire che la canzone di Barbarossa è dedicata a una "prostituta", Barbarossa lo brucia sul tempo, e Baudo incassa infastidito. Prende una canzone dedicata ai ciclisti e la dedica a una di quelle. Come a dire che Cipollini a parte il ciclismo sta andando a puttane.

Ore 23.11. Lisa, gli perdoniamo la citazione del Titanic, altrimenti imperdonabile in un pezzo che si chiama Oceano. E' ancora scossa dalla poesia di Sharon Stone, e infatti steccano lei e il flautista.

Ore 23.10. Quanti punti di audience costerà alla RAI la poesia di Sharon Stone, oltre ai famosi 300.000 euro? "Sono pezzi di Sanremo che non si dimenticano" glossa Baudo. Soprattutto domani mattina che arrivano i dati Auditel.

Ore 23.02. Al matrimonio di Sharon Stone ha suonato Ray Charles in persona, mica Gianni Fiorellino.

Ore 22.48. Nel mondo eterno di Pippo Baudo a Sharon Stone verrà riproposta in eterno la gag di Basic Instinct. Poi Sanremo si trasforma ne "I fatti vostri" e Sharon Stone attacca un pippone new age che neanche da Giletti. 300.000 Euro per farsi attaccare un pippone New Age. Fosse stata Italiana, veniva gratis e parlava di Padre Pio.

Ore 22.40. Cristiano De Andrè: hai 40 anni e hai la pancia. Hai la faccia da bambino. E allora vai con la camicia nera che snellisce, anche se è la terza volta che fai Sanremo (1985, 1993 e 2003), e non la seconda come ha detto Baudo.

Ore 22.34. Syria gioca. Porta il DJ e il chitarrista cingalese, Ivanone di Ovosodo che fischietta, inserisce un bridge di archi alla Battiato di Patriots, si veste da Lilo di Lilo & Stitch, e alla fine ci piace quasi.

Ore 22.24. In un festival di mediocrità cantate benissimo, emerge la canzoncina di Carla Bruni, che ci ricorda che anche cantando come Viola Valentino o Romina Power si possa cesellare una cosa carina che ti mette di buonumore per qualche secondo. Con Orietta Berti saremmo meno buoni, è vero.

Ore 22.12. Federico Stragà ci prova, a rifare il giovane erede di Amedeo Minghi. La canzone scivola via come i fianchi della Tatangelo, che rinunciando alla ciambella del papà ha perso in umanità. Ma che cos'è quel meccanismo così strano che a metterci le dita suona il piano?

Ore 22.04. Non è la prima volta che il verso del gallo si ode a Sanremo. Prima di Giuni Russo c'era stato Francesco Salvi con "Esatto!". Per l'occasione si è pettinata con lo stencil.

Ore 21.55. Mentre al Festival c'è la pubblicità nella casa del Grande Fratello ci sono i Cugini di Campagna. Colpo bassissimo. I Cugini di Campagna di là, i Negrita di quà.

Ore 21.48. Nino d'Angelo incrocia i ritmi di Khaled con i contenuti della sceneggiata tradizionale. Solo i cretini non cambiano. Nel 1985 Frassica già parlava di Scasazza e Nino D'Angelo aveva il caschetto biondo e cantava "Senza scarpe te ne vaie pe' nun te fa' senti'".

Ore 21.40. Durante l'eterno siparietto di Frassica, con il bambino sindaco di Scasazza cambiamo canale. Dal Grande Fratello arrivano le immagini di Adriano Pappalardo. Torniamo sul Festival e c'è ancora il bambino sindaco di Scasazza. Domani quale scusa inventeranno per l'audience che precipita?

Ore 21.35. Pippo Baudo approfitta della presenza della rappresentante della maggioranza Iva Zanicchi per chiedere al governo -"avendone l'autorità"- di abbassare appunto l'IVA sui dischi.

Ore 21.27. Anche il vero fratello di Little Tony ha il ciuffo come Elvis. Little in doppiopetto bianco sembra il capitano di Love Boat, Bobby esce da un film di Tarantino ambientato a Las Vegas.

Ore 21.24. Dopo due serate di siparietti ci eravamo abituati e quasi ci mancano. Finora'emozione più grande in redazione è stata intonare "Fatti piu' in laaa" in falsetto sul finire della canzoni di Leali.

Ore 21.22. Il dettaglio del tacco a stiletto denota un animo sadomaso nel cuore di Silvia Salemi.

Ore 20.58. La Juventus, reduce dalle fatiche del campionato, non si arrischia dal vivo e ripiega sul playback.

Ore 19.22. La scaletta della serata: Fausto Leali, Silvia Salemi, Bobby Solo e Little Tony, Iva Zanicchi, Nino D'Angelo, Negrita, Giuni Russo, Anna Tatangelo e Federico Straga', Carla Bruni (ospite), Syria, Cristiano De Andre', Sharon Stone (ospite), Lisa, Luca Barbarossa, Andrea Miro' e Enrico Ruggeri, Alexia, Sergio Cammariere, Nino Frassica (Frassica), Alex Britti, Tara Gandhi (nipote), Panjabi Mc (ospite), Antonella Ruggiero, Eiffel 65, Amedeo Minghi, Anna Oxa.

Ore 18.14. Dalle 21.00 leggi gli aggiornamenti in tempo reale su festivaldisanremo.com



Sanremo 68 - il salvaschermo

Martedì 4 Marzo 2003
• Scontro generazionale
• La I serata in tempo reale
• A cinismo si culmina - di Mister Bitter

Mercoledì 5 Marzo 2003
• Alexia e Alex in fuga
• La II serata in tempo reale

Giovedì 6 Marzo 2003
• Bentornati nel XXI secolo
• La III serata in tempo reale

Venerdiì 7 Marzo 2003
• Fate piangere la bambina!

Sabato 8 Marzo 2003 • Dolcenera e i giovani d'oggi
• Alexia, vittoria canonica


Il sito ufficiale del Festival

Il sito della RAI. Compresi i testi delle canzoni, c'è tutto. Trovate tutte le informazioni e i documenti originali, le note dell'ufficio stampa, la storia e la programmazione della TV di stato.
Il sito di Sorrisi e Canzoni TV

Istituzione a suo modo di pari livello, TV Sorrisi e Canzoni offre la solita panoramica sul festival. Ci sono i testi delle canzoni, ma non si possono copiare e incollare. Per il resto, un approccio da rotocalco completo e informato, con qualche approssimazione sui tempi che furono.
SanremoStory

Una signora dell'entroterra Veneziano, Maria Luisa Farsora, ha creato il capostipite di tutti i siti indipendenti sul festival di sanremo. Ora il sito si è trasformato in un portale turistico rimettendoci in quanto a semplicità, ma resta sempre un archivio completo e documentato, per ora il massimo che ci sia in rete.

Fuori Target | Radio Città 103 Bologna | Radio Fujiko Bologna | Inizio Pagina  


Tutto il materiale di questo sito è di proprietà dei rispettivi autori. Il materiale iconografico è presente al solo scopo documentale previa citazione della fonte. Festivaldisanremo.com è un sito INDIPENDENTE, non ufficiale, non a scopo di lucro e non associato alla manifestazione nè alla RAI in alcun modo. Festivaldisanremo.com trasmette da un server che si trova a Columbus, Ohio, USA, ed è soggetto alle leggi dello Stato dell'Ohio, USA. © 2003 Festivaldisanremo.com WondersNeverCease