Home Page | La Legge di Murphy | Perchè un sito su Sanremo? | Il Regolamento | Scrivi a festivaldisanremo.com


Dolcenera

Classifica finale
Sezione Giovani 2003

1) Dolcenera
2) Alina
3) Zurawski
4) Verdiana
5) Gianni Fiorellino
6) Daniele Stefani
7) Patrizia Laquidara
8) Elsa Lila
9) Roberto Giglio
10) Jacqueline M. Ferry
11) Daniela Pedali
12) Manuela Zanier
13) Allunati
14 Marco Fasano
15) Maria Pia & Superzoo
16) Filippo Merola

“Le uniche vere realtà musicali, oggi, sono i concerti e Internet. Credo che il cd sia un supporto ormai sorpassato. Un mio amico ha messo l’mp3 della mia canzone su Internet, ieri sera, e due minuti dopo era stato scaricato da 140 persone. Trovo che tutto questo sia entusiasmante”. Dolcenera, 8 Marzo 2003

Dolcenera e i giovani d'oggi

E' Dolcenera, al secolo Emanuela Trane, a succedere nell'albo d'oro di Sanremo giovani ai Future, a Cinzia Corrado, a Francesca Alotta, a Lena Biolcati, ai Neri per Caso, a Annalisa Minetti, a Jenny B., ai Gazosa, a Anna Tatangelo.

Siamo lieti, molto lieti di non vedere Alina, la Vanessa Paradis da Viterbo, ritirare il premio. Vedere una ragazzina di terza media tra i Campioni nel 2004 sarebbe stato francamente eccessivo, nonostante la gufata di Baudo che in piena trasmissione l'annunciava vincitrice, paragonandola alla Cinquetti del '64, e non alla Adriana Ruocco del 1996/97.

Lieti, lietissimi anche per il doppio premio della critica a Patrizia Laquidara, che a organizzarsi meglio in giuria faceva davvero il colpaccio. Poi guardiamo le classifiche, e scopriamo che sarebbe bastata la giuria demoscopica a impedire che il premio Giovani finisse per il terzo anno consecutivo nelle mani di un minorenne. Comunque a ben guardare in giuria Alina deve avere preso dei voti che se li prende a scuola va a letto dopo Striscia la Notizia. E bravi i giurati che hanno seguito i nostri consigli!

Dolcenera è la seconda vincitrice di Sanremo che viene dalla provincia di Lecce. La prima fu tale Cinzia Corrado, da Supersano. Vinse appena maggiorenne nel 1985, ha continuato a lungo a fare serate in zona. La sua canzone, se si eccettua l'interpretazione convincente e l'indubbia dote dell'interprete, se si dimentica il suono della pizzica che ci accompagna per tutta l'esecuzione del brano, non è -e ci ripetiamo- certo un capolavoro. Luis Miguel nel 1985 arrivava secondo tra i big (anche lui quindicenne, ma promosso da un fulgido successo in America Latina) con un brano di Cutugno dal titolo "noi ragazzi di oggi". Per Luis Miguel "noi con tutto il mondo davanti a noi viviamo col sogno di poi", per Dolcenera noi giovani "siamo di là siamo di quà siamo come ci va, nell'attesa di vivere un sogno incredibile". Gerardina Trovato stigmatizzava i giovani cantando "siamo dei e santi, siamo piccoli già grandi", per Dolcenera "siamo angeli, siamo storie, siamo stelle noir, siamo voci in un bar".

Non ci piace, non ci convince. Non ci piace questa descrizione acritica dei "giovani" autoreferenziali, appagati del nulla "in un pub basta un po' di birra e musica per non sentirci soli mai". "Dove si va, cosa si fa, questa sera" cantava Ramazzotti nel 1986, "Fuori di qua, dove si va" ripete Dolcenera, aggiungendo con licenza poetica che "posto non ce n'è per parcheggiare l'anima", licenza poetica che ci ricorda il "parcheggio della mia fantasia" di Enzo Malepasso a Sanremo 1980. Ma almeno Malepasso sforzava il paragone con "un amore che resta in divieto di sosta", mentre Dolcenera si accontenta di mescolare l'elemento concerto e quotidano (parcheggiare) con l'astratto per antonomasia (l'anima), e poi ancora di cantare banalità quali "voglio vivere come dentro un film (Barbarossa, 1987), un gran bel film". (Che la vita non sia un film l'avevano già cantato la Trovato nel 1994 e gli Articolo 31, fuori dal festival, non più tardi dell'inverno scorso).

Se non è un film, che sia ovviamente una "storia" (poi si dice che i giovani conoscano sempre meno parole). "Chissà che storia mi sconvolgerà" ("C'hai delle storie a mano?" urlavano gli Skiantos nel prologo di Eptadone, 1978), "Diamo l'anima in ogni storia", e poi ancora "Siamo Storie, e i domani sono solo domande lontane da noi". Acconciatura alla Kelly Rowland, look ben studiato, tanto è vero che al Festival e su Sorrisi e Canzoni è sempre vestita uguale, e non diteci che aveva portato un solo vestito come Tiziana Rivale nel 1983, canzone che ci descrive i giovani che vagano senza meta nella notte (883, Con un deca, 1991)

E allora in fondo ci viene da pensare che i giovani cantati da Dolcenera, "in cerca di nuove emozioni da vivere e in attesa di vivere un sogno incredibile", che "chissà perchè" non sono "mai a casa prima delle sei" (Anche Jovanotti faceva il DJ e non andava mai a dormire prima delle sei, Gente della notte, 1990) siano, come quelli di Luis Miguel, di Ramazzotti, degli 883, della Trovato, niente di più di un luogo comune. E che faccia molto più gioco mostrarli consapevoli e fieri del loro nulla ma innocui che non immersi in domande in cerca di risposta.


Sanremo 68 - il salvaschermo

Martedì 4 Marzo 2003
• Scontro generazionale
• La I serata in tempo reale
• A cinismo si culmina - di Mister Bitter

Mercoledì 5 Marzo 2003
• Alexia e Alex in fuga
• La II serata in tempo reale

Giovedì 6 Marzo 2003
• Bentornati nel XXI secolo
• La III serata in tempo reale

Venerdiì 7 Marzo 2003
• Fate piangere la bambina!

Sabato 8 Marzo 2003 • Dolcenera e i giovani d'oggi
• Alexia, vittoria canonica


Il sito ufficiale del Festival

Il sito della RAI. Compresi i testi delle canzoni, c'è tutto. Trovate tutte le informazioni e i documenti originali, le note dell'ufficio stampa, la storia e la programmazione della TV di stato.
Il sito di Sorrisi e Canzoni TV

Istituzione a suo modo di pari livello, TV Sorrisi e Canzoni offre la solita panoramica sul festival. Ci sono i testi delle canzoni, ma non si possono copiare e incollare. Per il resto, un approccio da rotocalco completo e informato, con qualche approssimazione sui tempi che furono.
SanremoStory

Una signora dell'entroterra Veneziano, Maria Luisa Farsora, ha creato il capostipite di tutti i siti indipendenti sul festival di sanremo. Ora il sito si è trasformato in un portale turistico rimettendoci in quanto a semplicità, ma resta sempre un archivio completo e documentato, per ora il massimo che ci sia in rete.

Fuori Target | Radio Città 103 Bologna | Radio Fujiko Bologna | Inizio Pagina  


Tutto il materiale di questo sito è di proprietà dei rispettivi autori. Il materiale iconografico è presente al solo scopo documentale previa citazione della fonte. Festivaldisanremo.com è un sito INDIPENDENTE, non ufficiale, non a scopo di lucro e non associato alla manifestazione nè alla RAI in alcun modo. Festivaldisanremo.com trasmette da un server che si trova a Columbus, Ohio, USA, ed è soggetto alle leggi dello Stato dell'Ohio, USA. © 2003 Festivaldisanremo.com WondersNeverCease